8 agosto 2017

9 agosto 1957 - Nasce l'attrice statunitense Melanie Griffith


























Melanie Griffith (New York, 9 agosto 1957) è un'attrice statunitense, candidata all'Oscar alla miglior attrice protagonista nel 1989 per la sua interpretazione in Una donna in carriera.

Figlia unica dell'attrice Tippi Hedren e dell'ex attore di teatro Peter Griffith, i suoi genitori divorziarono quando aveva 4 anni.

Fin dall'infanzia la madre le diede lezioni di recitazione e nel 1969 Melanie esordì nel mondo del cinema con la pellicola Smith!. Dopo una lunga assenza dalle scene avvenuta per motivi di studio, riprese a recitare insieme con la Hedren in The Harrad Experiment, documentario del 1973 in cui si poneva l'occhio sulla rivoluzione sessuale in atto nelle donne statunitensi.

Ebbe la prima parte da protagonista nel 1975 con Bersaglio di notte (Night Moves). Dopo una serie di altre significative partecipazioni cinematografiche, il regista Brian De Palma la volle nel suo Omicidio a luci rosse (Body Double, 1984), thriller in cui la Griffith interpretava il ruolo della bella protagonista. Questo film, assieme a Paura su Manhattan (Fear City, 1984), girato lo stesso anno, dove interpretava un ruolo analogo - quello di una stripper coinvolta in un omicidio - la fece diventare uno dei principali sex symbol degli anni ottanta e le aprì le porte di molte altre esperienze sul grande schermo.

Successivamente dimostrò d'essere eclettica e molto capace in tutti i generi: la commedia con Una donna in carriera (Working Girl, 1988), grazie al quale viene candidata al Premio Oscar come miglior attrice; la satira con Il falò delle vanità (The Bonfire of the Vanities, 1990), ancora di De Palma; l'autoironia con Two Much - Uno di troppo (Two Much, 1996); la fiaba con Milagro (The Milagro Beanfield War, 1987); la commedia nera e dissacrante con Pazzi in Alabama (Crazy in Alabama, 1999), il dramma sociale con Un altro giorno in paradiso (Another Day in Paradise, 1998) di Larry Clark e la fantascienza con Automata (2014).

Le sue interpretazioni

Smith!, regia di Michael O'Herlihy (1969) – non accreditata
The Harrad Experiment (1973) – non accreditata
Bersaglio di notte (Night Moves), regia di Arthur Penn (1975)
Detective Harper: acqua alla gola (The Drowning Pool), regia di Stuart Rosenberg (1975)
Smile, regia di Michael Ritchie (1975)
La ragazza dell'altro (Joyride), regia di Joseph Ruben (1977)
Domani vinco anch'io (One on One), regia di Lamont Johnson (1977)
Ha-Gan, regia di Victor Nord (1977)
Parking Paradise, regia di Robert Butler (1981)
Il grande ruggito (Roar), regia di Noel Marshall (1981)
Paura su Manhattan (Fear City), regia di Abel Ferrara (1984)
Omicidio a luci rosse (Body Double), regia di Brian De Palma (1984)
Qualcosa di travolgente (Something Wild), regia di Jonathan Demme (1986)
Bambola meccanica mod. Cherry 2000 (Cherry 2000), regia di Steve DeJarnatt (1987)
Milagro (The Milagro Beanfield War), regia di Robert Redford (1988)
Stormy Monday, regia di Mike Figgis (1988)
Una donna in carriera (Working Girl), regia di Mike Nichols (1988)
Due donne e un assassino (In the Spirit), regia di Sandra Seacat (1990)
Uno sconosciuto alla porta (Pacific Heights), regia di John Schlesinger (1990)
Il falò delle vanità (The Bonfire of the Vanities), regia di Brian De Palma (1990)
La strada per il paradiso (Paradise), regia di Mary Agnes Donoghue (1991)
Vite sospese (Shining Through), regia di David Seltzer (1992)
Una estranea fra noi (A Stranger Among Us), regia di Sidney Lumet (1992)
Nata ieri (Born Yesterday), regia di Luis Mandoki (1993)
Lezioni di anatomia (Milk Money), regia di Richard Benjamin (1994)
La vita a modo mio (Nobody's Fool), regia di Robert Benton (1994)
Amiche per sempre (Now and Then), regia di Lesli Linka Glatter (1995)
Two Much - Uno di troppo (Two Much), regia di Fernando Trueba (1995)
Scomodi omicidi (Mulholland Falls), regia di Lee Tamahori (1996)
Lolita, regia di Adrian Lyne (1997)
Un altro giorno in paradiso (Another Day in Paradise), regia di Larry Clark (1998)
L'ombra del dubbio (Shadow of Doubt), regia di Randal Kleiser (1998)
Celebrity, regia di Woody Allen (1998)
Pazzi in Alabama (Crazy in Alabama), regia di Antonio Banderas (1999)
A morte Hollywood (Cecil B. DeMented), regia di John Waters (2000)
Forever Lulu, regia di John Kaye (2000)
Tart - Sesso, droga e... college (Tart), regia di Christina Wayne (2001)
Tempo, regia di Eric Styles (2003)
Shade - Carta vincente (Shade), regia di Damian Nieman (2003)
The Night We Called It a Day (2003)
The Grief Tourist, regia di Suri Krishnamma (2012)
Automata (Autómata), regia di Gabe Ibáñez (2014)
The Disaster Artist, regia di James Franco (2017)

Nessun commento:

Posta un commento